FONDO IMPRESA DONNA, le risorse in campo.

Contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati

 


FONDO IMPRESA DONNA


logo Bfinance-min-400

 

Il Ministro dello Sviluppo Economico ha firmato il Decreto interministeriale
che rende operativo il Fondo Impresa Donna.



L’obiettivo della misura è quello di incentivare la partecipazione delle donne al mondo delle imprese, supportando le loro competenze e creatività per l’avvio di nuove attività imprenditoriali e la realizzazione di progetti innovativi, attraverso contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati.

Il
Fondo Impresa Donna è istituito con un finanziamento iniziale di 40 milioni di euro, ai quali si aggiungeranno le risorse PNRR, 400 milioni di euro, destinate all’imprenditoria femminile.
Il progetto costituisce un intervento cardine inserito tra le linee di intervento del Ministero dello Sviluppo Economico nel Piano nazionale di Ripresa e Resilienza nell’ambito della missione “Inclusione e coesione”.

Il decreto firmato ora passerà alla Corte dei Conti per la registrazione e, successivamente, un provvedimento MISE fisserà la data di partenza delle domande, da presentare sul sito di Invitalia, poi valutate secondo l’ordine di presentazione e altri criteri come la forza imprenditoriale del progetto, le potenzialità del mercato di riferimento e una premialità assegnata alle iniziative ad alta tecnologia.

Il Fondo Impresa Donna finanzierà: la nascita, consolidamento e innovazione di imprese gestite da donne, compresa la partecipazione al capitale di rischio di tali imprese; attività di mentoring, supporto tecnico-manageriale, misure di conciliazione vita-lavoro e promozione di campagne di comunicazione multimediali ed eventi, al fine di creare un clima culturale favorevole all’imprenditoria femminile.

Nel caso di creazione di imprese, si tratterà di contributi a fondo perduto che, entro spese ammissibili di 100mila euro, copriranno l’80% fino a un massimo di 50mila euro.
Per le donne disoccupate la percentuale massima di copertura sale al 90%.
Previsto anche un voucher fino a 5mila euro per impresa da spendere in assistenza tecnica e di gestione dell’impresa (di cui 3mila euro per servizi di Invitalia).

Potranno utilizzare le risorse:

  • cooperative e società di persone con almeno il 60% di donne socie;
  • società di capitale con quote e componenti del Consiglio di Amministrazione per almeno 2/3 (due terzi) composti da donne;
  • imprese individuali la cui titolare è una donna;
  • lavoratrici autonome.

Gli interventi ammessi sono:

  • nuovi impianti, macchinari e attrezzature;
  • immobilizzazioni immateriali;
  • servizi cloud per la gestione aziendale;
  • assunzioni di personale a tempo indeterminato o determinato impiegato nell’iniziativa, avvenute dopo la data di presentazione della domanda.

Contatti:

Per approfondire insieme le specifiche esigenze ed ottenere una valutazione preliminare gratuita è possibile compilare il questionario. 
.

Bfinance-questionario

Oppure contattaci tramite:
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - mobile: +39 340 2328576 -
website: https://bfinancesrl.it

 

 

PARTECIPA AL WEBINAR GRATUITO DEL 16 NOVEMBRE!

 

16-NOVEMBRE-FONDO-IMPRESA-DONNA

 

 

logo Bfinance-min-400teamreti-italia-Partner-485


TEAMRETI ITALIA è la Rete di Imprese con Soggettività Giuridica specializzata nel supporto alle PMI e alle Reti d'Impresa per lo sviluppo imprenditoriale strategico ed organizzativo, l'innovazione dei processi, lo sviluppo di nuove soluzioni e nuovi mercati. Per contatti scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I Cookie ci aiutano a fornirvi un servizio migliore. Cliccando su "Accetta" o continuando a navigare accettate il loro utilizzo.privacy policy.