+ PRODUTTIVITA' AZIENDALE con la TRANSIZIONE 4.0.

Formazione 4.0, i vantaggi per le Imprese 

+PRODUTTIVITA' AZIENDALE con la TRANSIZIONE 4.0

logo Bfinance-min-400

Focus:

FORMAZIONE 4.0 & FONDO NUOVE COMPETENZE

 

Per un successo aziendale a 360° è sempre più necessario investire sulla formazione del personale, che rappresenta uno dei passaggi obbligatori che un’impresa ha bisogno di compiere, per rimanere al passo con i cambiamenti che avvengono con sempre maggiore velocità.

Ma cosa significa investire nella formazione del personale?
Significa mettere i propri dipendenti in condizione di trovare nuove motivazioni ed acquisire una conoscenza tale da permettere loro di svolgere il lavoro nel migliore modo possibile; i principali obiettivi sono: far assimilare al personale nuove conoscenze e competenze più avanzate, stimolare e sviluppare i talenti che forse non sanno di possedere.


A quanto ammonta la spesa per la formazione?
In un’epoca dinamica come quella in cui viviamo, gli strumenti per la formazione aziendale, sono potenzialmente infiniti. All’inizio della pandemia, con il decreto rilancio, il governo ha previsto ristori per le aziende colpite dalla crisi; in un secondo momento, sono stati stabiliti i criteri per favorire la ripresa e lo sviluppo delle aziende, anche attraverso una specifica formazione per i dipendenti.

FORMAZIONE 4.0.
Il Credito d’Imposta per la Formazione 4.0 è una misura che sostiene le imprese con numero di dipendenti preferibilmente superiore a 10, ed è volta a sostenere gli imprenditori nel processo di trasformazione digitale e tecnologica, creando o consolidando le competenze nelle tecnologie abilitanti necessarie a realizzare il paradigma 4.0.
È un credito d'imposta che può essere compensato direttamente col pagamento dei modelli F24 (nei quali sono previsti anche i pagamenti dei DM10), quindi a tutti gli effetti è paragonabile a un contributo a fondo perduto.

Le spese ammissibili sono:
Costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione, anche quelli direttamente connessi al progetto:

  • spese di viaggio,
  • materiali e forniture con attinenza diretta al programma,
  • ammortamento degli strumenti e delle attrezzature per la quota da riferire all’uso esclusivo per la formazione,
  • costi dei servizi di consulenza

    Le attività formative dovranno riguardare:

    • vendite e marketing,
    • informatica,
    • tecniche e tecnologia di produzione.

    Il processo prevede una formazione per i dipendenti, che può essere erogata "on the job", quindi direttamente in azienda da una persona interna competente e certificata, che potrebbe essere anche il Titolare; il vantaggio economico quindi resta interamente a beneficio dell’azienda per un importo che arriva fino a € 300.000 l'anno, per due anni.

    Quando un’azienda decide di investire nella formazione, comunica ai propri dipendenti di tenere al loro benessere e al loro futuro professionale all’interno della stessa. Un’azienda felice è un’azienda produttiva.
    Gratificazione e felicità sono due aspetti non più trascurabili, soprattutto a seguito delle sensazioni di scoraggiamento e sfiducia causate dalla recente pandemia Covid-19.

 

FONDO NUOVE COMPETENZE
Discorso differente è invece il "Fondo Nuove Competenze", i cui interventi prevedono il riconoscimento di contributi finanziari in favore di tutti i datori di lavoro privati che abbiano stipulato, per mutate esigenze organizzative e produttive dell'impresa (cioè per favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori), accordi collettivi di rimodulazione dell'orario di lavoro, per i quali le ore in riduzione sono destinate a percorsi di sviluppo delle competenze dei lavoratori.
Il 50% della cifra erogata andrà all’ente certificatore, ed il restante resterà a disposizione dell’azienda per altri progetti formativi.

Da sottolineare la differenza fra:
•    competenze formali, cioè quelle acquisite dal dipendente dal momento in cui inizia a lavorare,
•    competenze certificate, che di solito vengono rilasciate da enti autorizzati, a pagamento.

Le imprese che utilizzeranno questa opportunità, otterranno certificazioni sia per l’azienda stessa, sia per il personale, in previsione del fatto che a partire dal 2023 tutte le aziende Italiane, oltre alle certificazioni ISO, avranno bisogno delle Certificazioni per Competenze del Personale per accedere a bandi pubblici, gare ecc.
Il riepilogo dei vantaggi per l’azienda è: crescita delle competenze del personale e Certificazioni per Competenze a titolo gratuito, in modo da arrivare preparati alla riforma prevista nel 2023.

Contatti:

Per approfondire insieme le specifiche esigenze ed ottenere una valutazione preliminare gratuita è possibile compilare il questionario. 
.

Bfinance-questionario

Oppure contattaci tramite:
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - mobile: +39 347 675 7367 -
website: https://bfinancesrl.it

logo Bfinance-min-400teamreti-italia-Partner-485


TEAMRETI ITALIA è la Rete di Imprese con Soggettività Giuridica specializzata nel supporto alle PMI e alle Reti d'Impresa per lo sviluppo imprenditoriale strategico ed organizzativo, l'innovazione dei processi, lo sviluppo di nuove soluzioni e nuovi mercati. Per contatti scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I Cookie ci aiutano a fornirvi un servizio migliore. Cliccando su "Accetta" o continuando a navigare accettate il loro utilizzo.privacy policy.